- Il Centro di Ascolto da informazioni e assistenza riguardo la presentazione delle domande per accedere al Fondo Famiglia Lavoro della Diocesi di Milano.

 

Fondo Famiglia Lavoro: RIPARTIRE SI PUÒ
A chi è destinato il Fondo Famiglia Lavoro
Gli interventi previsti dalla seconda fase del FFL si rivolgono a persone che:

• risultino ad oggi prive di occupazione
• siano disoccupati di breve periodo (luglio 2011)
• abbiano almeno un figlio a carico
• risiedano nel territorio della diocesi di Milano

 

GLI STRUMENTI DELLA SECONDA FASE
Percorsi di orientamento e di formazione mirata
Saranno coordinati da Fondazione S. Carlo e realizzati con la collaborazione anche di altri Enti con analoghe finalità disponibili sul territorio. A seguito di un colloquio verrà definito un piano personalizzato di orientamento, formazione e riqualificazione.
Interventi di microcredito
Saranno curati da Fondazione S. Bernardino e finalizzati all’avvio di una piccola attività economica, dopo aver valutato la sostenibilità del progetto di micro-impresa.
Fare Impresa Insieme
Questo strumento intende orientare e accompagnare l’avvio di nuove imprese e assistere quelle a rischio di chiusura per evitare che provochino nuovi disoccupati. I destinatari sono singoli o nuclei famigliari che intendono avviare nuove attività economiche, aziende individuali/famigliari o cooperative che vogliono sviluppare nuovi progetti.
Contributi a fondo perduto
Saranno gestiti dal servizio SILOE (Servizi Integrati Lavoro Orientamento Educazione) di Milano ed erogati solo in quelle situazioni in cui non sia stato possibile proporre un percorso di riavvicinamento al lavoro attraverso uno degli altri strumenti.
Per informazioni rivolgersi a:
CENTRO DI ASCOLTO - MARIANO C. - tel. 031.3551122

CENTRO DI ASCOLTO - CANTU’ - tel. 031.716865

 

IL TUO CONTRIBUTO: perché serve, cosa si può fare
Nella prima fase del Fondo Famiglia Lavoro abbiamo aiutato migliaia di persone ad afitontare la crisi. Oggi, la sfida è più alta: occorre riattivare i percorsi che portano a riavere un posto di lavoro.
Con il tuo contributo il Fondo potrà aiutmt chi ha peno il lavoro a riqualificarsi, ad aprire una piccola attività imprenditoriale, a disporre di un accompagnamento per far crescere le imprese già esistenti.
Scommetti sulle persone, dona lavoro!
Contribuisci con la tua offerta personale (detraibile).
Anche le aziende possono contribuire promuovendo, ad esempio, una raccolta fondi tra i dipendenti e integrandola con un’offerta destinata al FFL.
Per maggiori informazioni contattare la Segreteria del Fondo Famiglia Lavoro Tel. 02 58431212.
Le risorse raccolte saranno destinate alle famiglie in difficoltà.
Ciò verrà garantito dall’attivazione di quattro strumenti attivati nella seconda fase E possibile seguire l’avanzamento dei progetti visitando il sito:
www.fondofamiglialavoro.it

 

COME CONTRIBUIRE
Con la tua offerta in Parrocchia nelle apposite cassette in fondo alla Chiesa
È possibile effettuare un versamento attraverso:
CONTO CORRENTE BANCARIO
Credito Valtellinese Iban 1T94l0521601631000000002405 Intestato a: Arcidiocesi di Milano
Causale: Fondo Famiglia Lavoro
CONTO CORRENTE POSTALE
Numero 312272
Intestato a: Arcidiocesi di Milano
Causale: Fondo Famiglia Lavoro
Per chi volesse la ricevuta per la detrazione fiscale:
CONTO CORRENTE BANCARIO
Credito Valtellinese Iban 1T17Y0521601631000000000578 Intestato a: Caritas Ambrosiana
Onlus Causale: Fondo Famiglia Lavoro
CONTO CORRENTE POSTALE
Numero 13576228
Intestato a: Caritas Ambrosiana Onlus
Causale Fondo Famiglia Lavoro

 

- Si propone un orientamento nella ricerca del lavoro, e supporto nella compilazione di curriculum.